La tecnica del bianco e nero: come e quando usarla

Una delle tecniche più famose della fotografia è il bianco e nero.  Dopotutto, le foto sono nate in bianco e nero. Successivamente, la fotografia ha subito un percorso di rivoluzione per cui si è arrivati a scattare a colori.

Negli ultimi anni, abbiamo assistito a un vero e proprio processo di trasformazione nell’ambito fotografico. Oggi possiamo decidere tra centinaia di modelli la fotocamera adatta alle nostre esigenze. Ma è solo la punta dell’iceberg.

Il bianco e il nero: il vintage della fotografia

La fotografia si rinnova ogni giorno: tecniche, esposizione, sfumature… ogni fotografo ha la propria impronta e scatta a seconda delle intuizioni del momento.

Una domanda che in molti si pongono è perché l’utilizzo del bianco e nero sia ancora così vasto, nonostante la presenza dei colori. Alla fine, per centinaia di anni la ricerca ha studiato un modo di trasporre il colore nella carta, quindi perché utilizzare questo metodo definito “antico?”

Il fascino del bianco e del nero non morirà mai. Partiamo da questo punto: le foto in bianco e nero sono spesso d’autore. Tutti, al giorno d’oggi, possono ricorrere al proprio cellulare per scattare una foto: ovviamente, è a colori. Il bianco e nero è diventato un “semplice” filtro, ma è così? È davvero “semplice”? O scattare una foto degna di questo nome in bianco e nero è tanto difficile?

Quando si ricorre a questa tecnica e perché?

Si ricorre a questa tecnica per mettere in risalto un punto focale. Il bianco e il nero ha un fascino senza tempo, legato allo stile vintage, ma non è soltanto questo. Rimarrete sorpresi di sapere che in ambito fotografico si ricorre a questa tecnica per un motivo preciso: quando non c’è molta luce a disposizione per scattare.

Nonostante le avanzate tecnologie che ci permettono di scattare foto anche in condizioni di luce piuttosto scarse, dobbiamo ammettere che una foto a colori in assenza di luce è piuttosto di scarsa qualità. Rimaneggiando la foto con la tecnica del bianco e del nero, si riesce a ottenere uno scatto memorabile.

Inoltre, ci sono fotografi che decidono di specializzarsi soltanto in questa tecnica, preferendola ai colori. Una foto in bianco e nero rappresenta sì un legame con il passato, ma al contempo usufruisce delle tecnologie di cui possiamo disporre oggi.

Inoltre, il bianco e il nero aumentano l’effetto del realismo della foto, stimolando il nostro cervello a visualizzare meglio il ricordo. Se siete dei fotografi in erba, vi consigliamo di approfondire questo metodo, perché vi tornerà utile.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *