Foto notturne: ecco come fotografare le stelle

Spesso ci chiedete consigli su come fotografare le stelle. Questa è una delle pratiche più amate dai fotoamatori e dai fotografi professionisti. Il cielo è una immensa scoperta per noi, ma fotografarlo non è così semplice come sembra.

Purtroppo, in alcuni casi, è necessaria un’attrezzatura specifica: in seguito, dovete settare la vostra macchina fotografica nel modo migliore per cogliere lo scatto perfetto.

Ecco l’attrezzatura che vi servirà per fotografare le stelle

  • Qual è l’obiettivo?
    A parere nostro, dovete assolutamente usare un obiettivo con una apertura del diaframma di circa F/2.8. In questo caso, la luce è fondamentale per la vostra foto. Potete anche ricorrere all’obiettivo grandangolare, o a un 35 mm;
  • Non dimenticate il treppiede!
    Per scattare la foto perfetta, dovete ricorrere alla tecnica manuale. Dunque è assolutamente necessario che disponiate di un treppiede: in questo modo, eviterete il fastidioso “rumore” sulla foto, dovuto al leggero tremolio delle nostre mani. Le macchine fotografiche, dopotutto, non sono propriamente un “dolce peso”;
  • Perché non provate lo scatto in remoto?
    Nonostante il treppiede da solo già garantisca la riduzione del rumore, possiamo fare affidamento sul telecomando. Che cosa significa? Anzitutto, non ha un costo eccessivo: potrete persino prenderlo su Amazon a basso costo. Ne esistono con cavetto o con il wireless: lo scatto in remoto ridurrà il rumore del 100% e otterrete una foto pulitissima.

La parte più difficile: come settare la macchina fotografica?

  • Tempi di scatto: è uno dei settaggi più importanti. Possiamo iniziare con un tempo di circa “15 e regolarci di conseguenza, fino a raggiungere lo scatto ottimale. In alternativa, è molto utile la Regola del 600;
  • Il Diaframma e l’ISO: il cielo è una scoperta per il nostro occhio. Tuttavia, con la macchina fotografica, siamo in grado di “leggerlo” in modo differente. Aprendo molto il diaframma, potremo persino catturare nel nostro scatto delle foto che non riusciamo a vedere: vi consigliamo di impostarlo in F/1.8, F/2, F/2.8. Per quanto riguarda l’ISO, la parola d’ordine è ridurre il rumore. Fate delle prove tra 400 e 1600. Il 100 sarebbe l’ideale;
  • Messa a Fuoco in Manuale: come vi avevamo anticipato prima, sarebbe impossibile scattare in automatico. Questa modalità di scatto, infatti, non troverebbe un soggetto, ma catturerebbe una foto senza senso, con il rischio che le grandi protagoniste siano semplici scie luminose e non stelle. Dunque, è essenziale che poniate la messa a fuoco in manuale. Per questo motivo, all’inizio, vi abbiamo consigliato di acquistare un treppiede e un telecomando in remoto.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *