Album fotografico in gravidanza: tenerezza, dolcezza e sensualità

La gravidanza è un momento molto particolare per la vita di una coppia. Questo momento andrebbe conservato in un album fotografico, per rivivere l’emozione e i sentimenti che si provavano allora.

Fotografare i neonati è sempre stato un momento molto bello e commovente, non solo per la mamma, ma anche per il fotografo. Resistere, dopotutto, alla bellezza di fronte a un neonato è quasi impossibile.

Come è nata la moda dell’album in gravidanza?

Tuttavia, fotografare la gravidanza non era un metodo così diffuso in passato come lo è oggi. Quando è cominciata questa “moda”? Dobbiamo alle grandi dive di Hollywood la riproduzione di questa splendida idea: le foto delle loro gravidanze imperavano sui giornali come Vogue, Vanity Fair, Cosmopolitan. E la gravidanza non era nascosta in un trafiletto all’interno, ma era celebrata in prima pagina.

Il corpo di una donna, così nudo, assumeva un altro significato: c’è una vita dentro di me, guardate attraverso di me, non soffermatevi sulle mie linee.

Tenere un album fotografico della propria gravidanza è diventato di uso comune. Come si realizza questo album? Che cosa serve?

Molti fotografi hanno deciso di specializzarsi solo in questo settore, perché non è così semplice come sembra riprendere il momento perfetto.

Ecco a chi rivolgersi per creare il proprio album in gravidanza

Esistono diversi tipi di album: quelli che mirano ad accompagnare la futura mamma lungo tutta la gravidanza e quelli che ritraggono solo gli scatti fondamentali. Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche di ognuno:

  • Album dei nove mesi: questo tipo di album è il più impegnativo, perché bisogna rivolgersi a un fotografo specifico della vostra città. Solitamente, viene scattata una foto al mese, nella stessa posizione (ma non è una regola fissa) per mostrare la crescita della pancia;
  • Album dei mesi più importanti: gli scatti qui si riducono. Possono essere svolti durante al terzo, al sesto e al nono mese;

Un’idea molto dolce per conservare la gravidanza

  • Album di un singolo servizio fotografico: in questo caso, si decide di fare un servizio fotografico poco prima della nascita del neonato. L’ottavo mese è il più indicato per questo genere di scatti;
  • Album dei momenti salienti: saranno proposti dei servizi fotografici specifici. L’acquisto del primo paio di scarpe o del raggiungimento del fatidico terzo mese: da qui in poi la gravidanza è sicura e tranquilla. Viene proposto uno scatto finale, da mettere alla fine dell’album, in cui si ritrae la mamma con il neonato.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *